Home

Alle volte non possiamo che occuparci di fatti di cronaca, nel senso che storie vecchie o più recenti catturano la nostra attenzione e devono essere commentate. Io ne ho scelti due, dove in entrambi il genio regna sovrano; uno ambientato in quel di Bologna, dove la sola cadenza si presterebbe per ricavarne una pièce teatrale, e l’altro in Belgio. Tutti e due abbondano e trasudano di sessualità. Magari alcuni di voi li conoscono già, ma magari alcuni se li sono persi…
Partiamo da Bologna, dove su un giornale locale tempo fa campeggiava il seguente titolo: “Il pene del marito è troppo grosso: donna chiede il divorzio.” State calmi! Non iniziate ad urlare come degli assatanati, magari veramente questo pover’uomo ha una malformità così evidente da essere problematica. Anche vero che sempre ci siamo augurati di trovare misure significative e non possiamo capire chi voglia liberarsene… ma quello era solo il titolo e credo che meriti un approfondimento. “Donna attacca il marito, e rincara la dose: -Ad ogni pompino mi sento soffocare, rischio la vita!-” Scusate… so che molti di voi vorrebbero rischiare il tutto per tutto, ma magari questa poveretta era davvero in bilico tra la vita e la morte! “Situazione tragicomica quella di una donna 37enne, Mirella L., che chiede il divorzio dal marito, Salvatore T., a causa delle prosperose dimensioni del suo pene. La donna lamenta importanti lacerazioni vaginali e ai condotti anali, causati dal marito mattarello,” (ora se ti faceva già male da una parte, era proprio necessario dare accesso a tutte le porte? Se proprio si deve soffrire, penso che si possa soffrire spalancando un ingresso soltanto, no? Prego la Congregazione, e soprattutto il Virtuoso, di non commentare, di fare astensione, di non dire e di NON fare paragoni) “inoltre rivela anche altri particolari che sono al vaglio della polizia locale” (immaginatevi la denuncia, vi prego… e poi il verbale, che si dovrebbe rendere pubblico… avranno allegato delle prove fotografiche?) “-Una mattina, per gioco, mi ha schiaffeggiato col cazzo mentre dormivo e mi ha rotto 4 denti.-“ Ma ha il mattarello d’acciaio? Un’arma di distruzione da brevettare alla Marvel? O tu, cara Mirella, devi andare da un odontoiatra serio?… un colpo, anche deciso, che riesce a distruggere 4 denti è da record mondiale! E noi possiamo solo parlare per invidia, ma un tipo di invidia viscerale, anche solo una curiosità morbosa a livello fotografico… ma cos’ha tuo marito? Quale arma di piacere, ops… dolore? Insomma, povera Mirella, che ha dovuto chiedere il divorzio di fronte a tanta roba, povero il marito, che si è visto lasciato per una cosa che non ha richiesto alla partenza, ma se l’è trovata in dotazione e soprattutto mi sorge un dubbio: niente prima delle nozze? Non dico un rapporto completo, ma anche solo uno stoccazzamento… un abbraccio ravvicinato, anche perché una tale dote di famiglia non sarebbe dovuta passare inosservata, soprattutto se magari da fidanzati avete fatto una vacanza al mare con almeno un giorno in spiaggia, anche se poi immagino abbiate dormito in camere separate, altrimenti non si spiega il tutto: pensavi che col tempo si sarebbe ridimensionato? Avrebbe perso in spessore a forza di usura? Oppure immaginavi che col tempo si sarebbe esaurita la passione? Ecco… fatevene una ragione: gli uomini non la perdono mai! Altrimenti non si sarebbe inventato il Viagra, no? Se con l’aumentare dell’età si sarebbe notato un calo del desiderio, forse non avremmo prodotto le pilloline blu… l’uomo è animale per natura: potesse salterebbe la fase del corteggiamento a prescindere, arriverebbe alla questione in uno schioccar di dita e si rilasserebbe dopo come un leone nella savana svaccato sul letto, senza dover aderire al Protocollo d’Intesa creato dal Sindacato Femminile Coccole Post Coitum. Capisci, povera Mirella, che finché il sangue avesse riempito i corpi cavernosi avrebbe preteso la sua dose quotidiana di allenamenti di equitazione? Che non avrebbe mai accettato di buon grado troppi malditesta serali? Stanchezze stagionali? Eccetera eccetera…
E tu, Salvatore, fiero rappresentante della perduta razza dell’HOMOS FURENS, stimolante paladino della mazza ferrata, portatore dell’unico anello, dominatore di popoli, apritore di vie sconosciute, ti posso lasciare il mio cellulare? E lo farei solo per sete di conoscenza, per amore del dovere, per la causa… lo farei per voi, per potervi dire che magari la Mirella era un poco eccessiva, per magari chiudere la faccenda con l’epitaffio “Molto rumore per nulla!”…
Mr. K

p.s.
Manca il fatto di cronaca in Belgio, ma lo si risolve velocemente: hanno organizzato un’orgia over 65 anni e sono morti in sette, peccato che pochi giorni dopo hanno smentito la notizia… uff…
W la nostra Mirella!!!

Annunci

4 thoughts on “Fatti di Cronaca: Il Mattarello Assassino

  1. Sì, d’accordo, Mirella sarà anche stata avventata, e magari ha peccato di hubris pensando di poter gestire qualcosa che era chiaramente più grande di lei ma, come ci insegna Peter Parker, da un GROSSO potere, derivano GROSSE responsabilità, quindi anche il Signor Salvatore avrebbe potuto essere più accorto nell’usare il suo strumento! Comunque, queste sì che sono PENE d’amore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...