Home

E mi par sia giunto il momento di farvi conoscere il mio universo, anche perché credo che sia assolutamente inutile continuare a raccontarvi di quella tal cosa accaduta ad un mio tal conoscente, quando tutti abbiamo nomi, soprannomi e nick.

In questi anni di peregrinazioni tra le procelle del cuore (e ho detto procelle che vuol dire tempeste!) mi sono legato a tre loschi figuri finendo con il formare i quattro cavalieri dell’Apocalisse luminosissimi per via dei brillantini, perché a lungo ho meditato, ma alla fine ho stabilito che in tre si finisce a fare un triangolo e dai cinque in su scatta l’orgia.

Il nostro vero legame penso sia nato in una notte di mezz’estate con una consumazione eccessiva di Martini e, forse proprio per questo, abbiamo creato un nostro codice per poter reinventare il mondo, per poterlo commentare, per poterlo sezionare. Noi siamo dell’Ordine della Genuflessione Scalza, operati al menisco per le troppe devozioni, flagellati per le troppe penitenze.

IO. Sono il decano, il silenzioso, quello che osserva, che ascolta e che taglia le ginocchia al momento più opportuno; fin da piccolo ho appreso, non essendo dotato di un fisico olimpionico, che le botte passano, ma le parole restano lì sospese a mezz’aria per sempre. Anche vero che con il passare degli anni mi sono munito di una mazza da baseball, ma questa è un’altra storia.

Il VIRTUOSO.È il più giovane. È quello che tutti noi invidiamo dato che possiede una relazione stabile da ben sei anni; qualche acciacco, qualche tentazione, ma tutto tenuto sotto strettissimo e felicissimo controllo. È oggettivamente carino, con i muscoli messi al posto giusto come da enciclopedia, è bello anche quando si alza con un hangover di quelli che ti dicono che è meglio evitare di far scendere i piedi dal letto, quello che può mangiare una chantilly senza doversi poi sentire in colpa con la bilancia nel bagno, quello che tutti noi vorremmo essere proprio perché non lo siamo.

Il NOVIZIO. È il più timido. Anagraficamente sta tra me e il Virtuoso, ma ogni cosa lo sconvolge. È lui che è entrato nella darkroom non sapendo bene come comportarsi, è lui che si intestardisce nel scegliere le opzioni meno sicure, è lui che se si dovesse trovare in uno spogliatoio dopo una partita di rugby, con tutti i giocatori che si spogliano per fare la doccia, si metterebbe a telefonare al sottoscritto per capire esattamente come ci si debba comportare.

E infine c’è la BADESSA, abbiamo provato a chiamarlo Priore, ma è talmente vulcanico, egocentrico, certo che se il sole potesse scegliere starebbe a girargli attorno che impossibile appellarlo al maschile, forse anche perché quando cade fuori controllo si trasforma nella Virago delle Sfrante, ma di base questa trasformazione avviene dopo diciamo sei Negroni (nel senso di cocktail!). Dice di aver avuto come nonne Rita, Bette, Audrey e Marilyn, e che se vuole un uomo quello è già suo, ma allo stato attuale risulta ancora essere immatricolato come single all’anagrafe.

Eppure quella lontana sera d’estate, complice l’assenza delle olive nei nostri Martini, abbiamo tirato mattina incretinendoci per le strade di Augusta, in quell’atmosfera da città vuota per il fine settimana al mare e noi bloccati da stupidi turni in ufficio. E per quelle strade, giunti in Piazza Vittorio, la Badessa si fece seria e proclamò la Regola del nostro Ordine: “Zitte, alcolizzate! Abbiamo fatto voto di obbedienza al Master, di povertà di pudore e l’ultimo non me lo ricordo che non riesco a star dietro ai primi due!”

Ora sapete chi siamo e possiamo cominciare a fare sul serio. Benvenuti nella nostra Congregazione!

Mr. K

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...